Parkinson: attaccare un enzima per arrestare la malattia

Parkinson: attaccare un enzima per arrestare la malattia

Terapie mirate per combattere il Parkinson. Uno studio condotto dal ricercatore palermitano Roberto Di Maio della Fondazione Ri.MED, in collaborazione con l’Università di Pittsburgh e UPMC, ha dimostrato che attaccando l’enzima LLRK2, già noto colpevole di alcune forme ereditarie di Parkinson e risultato iperattivo anche nelle forme più comuni, si può arrestare la malattia.

Lo studioNel lavoro, pubblicato su Science Translational Medicine, si è visto che i farmaci sperimentali contro LLRK2 bloccano la formazione di aggregati tossici nel cervello di animali con la malattia e presto potrebbero iniziare i trial clinici con queste molecole.   LLRK2 è un enzima specifico del Morbo di Parkinson. Fino ad oggi si pensava che la sua alterazione fosse responsabile solo di una ridotta percentuale (il 3-4%) di casi di malattia.

 

Continua la lettura su Popsci.it

 


Tags assigned to this article:
parkinson

Related Articles

Cervello: realizzata su topi la prima mappa completa delle sinapsi

Una rete luminosa interconnessa. E’ pronta la prima mappa delle connessioni cerebrali. Grazie a questa mappatura gli scienziati potranno meglio

Demenza: rischio aumentato con ipotensione posturale

Giramenti di testa, acufene, vertigini, cefalea – sintomi dovuti a un brusco calo di pressione anche detto ipotensione ortostatica o

La serotonina: un neurotrasmettitore ancora da scoprire

L’articolo pubblicato su F1000Research e la riflessione scientifica della Prof.ssa Marazziti Che ruolo ha la serotonina nella vita di un

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*